giovedì 20 marzo 2014

BUCATINI CON PUREA DI FAVE FRESCHE E PECORINO "RISERVA DEL FONDATORE"



E quando alla ONAF, (Organizzazione Nazionale Assaggiatori Formaggi), della delegazione di Milano, organizzano una degustazione, non scherzano mica.
Stavolta è toccato al  Caseificio Il Fiorino di Roccalbegna (Gr), un piccolo borgo medioevale della Maremma toscana.





Che dire, ho passato tre ore degustando quattro perle della loro produzione casearia, prevalentemente a base di latte ovino,  finendo con una quinta, e cioè con una morbida ricotta, accompagnata da miele e cioccolato.




Il primo formaggio degustato è stato Il Cacio Marzolino, formaggio fresco con una particolare forma ovale schiacciata verticalmente.
Si è proseguito con Pecorino Semistagionato, un formaggio con un sapore rotondo ed equilibrato.
Il terzo è stato il Pecorino di Bartarello , formaggio a latte crudo con un odore intenso e con una dolcezza al sapore ben equilibrata.
Dulcis in fundo "Riserva del Fondatore",  medaglia d'oro 2013, di cui gentilmente Angela Fiorino e suo marito Simone ci hanno omaggiato con un prezioso spicchio da portare a casa.



E con questa RISERVA DEL FONDATORE ho creato una semplice e gustosa ricetta, che lascia inalterato il gusto del formaggio, sposandolo con favette fresche scottate leggermente ed un filo di olio extravergine.
Il profumo della primavera, il colore della Maremma ed il gusto della tradizione in un semplice piatto di pasta, tutto mediterraneo.

BUCATINI CON PUREA DI FAVE FRESCHE E PECORINO "RISERVA DEL FONDATORE"
Ingredienti per 2 persone


1/2 kg di fave fresche in baccello
30 g pecorino non eccessivamente stagionato (io ho usato Riserva del Fondatore Duilio Fiorini)
180 gr di bucatini
sale
olio extravergine di oliva


Sbucciare le fave.
Eliminare la buccia esterna di ogni legume, far sbollentare per 3/4  minuti il cuore tenero.
Scolare e con l’aiuto di un frullatore a immersione frullare le fave, se è il caso si aggiunge un po' di acqua di cottura delle fave, unirvi un filo di olio extravergine e il formaggio grattugiato.
Il  composto dovrà assumere la consistenza di una purea.

Cuocere i bucatini al dente e condirli con la purea di fave.
Completare con lamelle di pecorino.